Cosa succede quando il cinema indipendente incontra la rete? E quando registi, autori, operatori, attori e spettatori si organizzano spontaneamente per condividere le fasi di produzione e di distribuzione? Forse è il caso di dirlo: un miracolo.

Fare cinema in Italia oggi è un’impresa titanica, caratterizzata da percorsi impervi che attraversano enormi distese di disinteresse e di approssimazione, circondate in prevalenza da “terreni di coltura” che da tempo hanno deciso di prediligere l’intrattenimento inconclusivo e a buon mercato all’approfondimento di evasione, di scoperta, di talento e anche di coraggioso azzardo e sperimentazione.

La meravigliosa, poetica, fantastica e raffinata maestria raggiunta dal cinema italiano all’inizio del secondo dopoguerra ha oggi il sapore amaro e cinico dell’impossibile: appare come un traguardo non più raggiungibile a causa di un sistema irrimediabilmente inceppato, torvo e insipido. Eppure, il fermento non cessa di ribollire: e se non trova nelle majors l’humus adatto per potersi esprimere, perfezionare ed in cui crescere, lo cerca (e spesso trova) in rete.

In questo episodio di IntArtView With, insieme al regista e produttore Thomas Torelli – autore di “Un Altro Mondo”, “Sangue e Cemento”, “Mater Lagunae”, “Inchiesta sull’11/9” e di “Food ReLOVution” – percorriamo i nuovi sentieri del Cinema 2.0 e cerchiamo di comprendere in che modo la rete stia favorendo l’emergere e l’affermarsi di nuove e virtuose produzioni e distribuzioni cinematografiche.

Non sono ancora presenti commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto

*

©2019 Jai Guru Deva The Creative Network _ P.I. 10943410018 _ PRIVACY _ COOKIES

CONTATTACI!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

[recaptcha]

Segui il Network dei Creativi sui social!

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Forgot your details?

oppure

Create Account