Caratteristiche

Indie RPG - Retro style OR VR-based

Obiettivi

Pubblico l'idea per semplice condivisione.

Necessità di sviluppo

Bisogno Coefficiente Share & Action
Programmer(s) Alto
Graphic Artist(s) - PixelArtist(s) or 3D-Designer(s) Alto
Sound Designer(s) Medio

Descrizione

Main media

PC-console game (Single-player focused)

Derivative media

  • Written works
  • ARG (?)
  • Community building (Virtual and analogical)
  • Tabletop games (?)

What

I want to build a narrative universe around the concept of mythology and mythological entities as playable characters. I’d like to take something from every religion (Christian included) and put that altogether in a narrative form.

Inspirations

The game

  • Genre – First person Virtual Reality RPG with voice control. |OR| Retro-style first person JRPG
  • No multiplayer (?) Risky choice, maybe
  • Multi-ending (4-8)

“You awake in a blank room. This ain’t a place, you’re nothing but mere soul.

Answer my call, show me thou self.

I’ll forge your first mask. Wear it, and you will become a God.

Save the world. Or destroy it. The choice is yours.”

The concept of the game is simple: Gods are masks, and the nameless protagonist has the power to impersonate them. After a questionnaire (which is also a tutorial), the player receives his/her first mask, linked with one of the major religion or myth. After this first sequence, the protagonist “awakes” himself in a world which is facing a catastrophic event. The player can either choose to fight against it or help it occur.

According to what the gamer do, what choice he makes, his Karma will “shift”, changing the entity the mask reflects when worn.

This game, substantially, can be develop in two different ways:

  1. VR Action-style:
    To fight the player must 
    pronounce the “spell” (“pray” or whatever) to cast it. The game will be overall more focused about action and fast-decision making. The main goal will be exploring a vast open-world dense of submerse narrations.
  2. Classical Retro-style RPG:
    The game will more looks like the first Megami Tensei games, so the combat will be structured as random encounter in a turn-based fight. The main point will be more clearly narrative and story-driven, emulating the sense of discovery we find in games like Yume Nikki or Undertale.

8 Commenti
  1. Ilaria 3 anni fa

    L’idea è davvero bella, però penso che la roba delle religioni sia molto delicata da trattare, soprattutto in questi ultimi tempi. Con molto studio e degli speech volti a far comprendere che non c’è una guerra tra religioni nel gioco e non istiga l’odio, potrebbe avere un mercato aperto e ampio. Non mi reputo una game designer per cui non posso dare molti consigli, quello che però ho imparato fino ad ora è che la narrativa sta avendo più importanza quasi del gioco stesso, quindi dovresti trovare dei buoni scrittori per una sorta di sceneggiatura. Se sono necessarie conoscenze su Unity3D o la programmazione in generale posso dare una mano per quel che mi è possibile (avendo già un lavoro riuscirei a dedicarmici solo il weekend). Good luck!

    • Author
      Andrea Giuseppe 3 anni fa

      Mi piace quasi in maniera viscerale parlare e intessere storie intorno argomenti controversi, proprio per questo ho scelto un tema tanto delicato da trattare (oltre alla mia ossessione per la mitologia). Nel gioco non ci sarebbero effettivamente guerre fra religioni, ma esse sono il mezzo, l’arma per avere il controllo e scegliere se schierarsi contro o a favore del “Cataclisma”.
      Consiglio comunque di provare un gioco qualsiasi della serie Shin Megami Tensei, perché ritengo che il loro metodo di integrazione delle varie figure mitologiche sia esemplare e da trarne spunto.
      Oltre ad essere un divoratore del media, frequento una scuola di Storytelling e la mia specializzazione è il Transmedia, quindi non credo vi sia carenza/difficoltà nel rendere tutto narrativamente bello. Concordo sul fatto che la narrativa è ciò che fa risaltare un buon gioco come opera d’arte, e questa è cosa assodata e percepita sia dal lato dell’industria, che dal lato dall’audience di riferimento. Il difficile è creare meccaniche efficaci per convogliare la storia, che siano strumenti stessi che giustifichino il perché ciò che stiamo raccontando DEVE avvalersi di un media interattivo per essere raccontato. Per fare ciò ho bisogno di lavorare molto insieme al Lead Programmer affinché tutto funzioni e non ci si perda in tecnicismi che appesantirebbero una bella storia.

      Apprezzo tantissimo la proposta e la tengo di gran conto 🙂
      Per capire bene quali doti di programmazione necessito avrei prima bisogno di un confronto con il team per capire quale delle due strade intraprendere (retro o 3D), anche se ora come ora sarei più propenso verso la computergrafica rispetto ai pixel
      Un’altra reference videoludica che tratta un tema religioso (si concentra su un testo apocrifo della Bibbia) è sicuramente El-Shaddai

      • Ilaria 3 anni fa

        Se sei uno story teller potrei essere io ad aver bisogno di te (frequenti per caso la Holden?) 😀 A parte gli scherzi, non sapevo tutto questo, ma vedo che sei ben focalizzato su cosa deve essere fatto e quali possono essere i giusti riferimenti. Io mi proporrei più come alfa tester o beta tester o per qualche consiglio qua e là (Gian Lorenzo sa che mi piace dare una mano nel mio tempo libero) 🙂
        Continuo a seguirti da qui e cerco di far conoscere il tuo progetto!

        • Author
          Andrea Giuseppe 3 anni fa

          Grazie infinite 😀

          Si, esatto, sono un holdeniano, per che cosa hai bisogno? 🙂

  2. Gian Lorenzo 3 anni fa

    Hey @andrea-giuseppe-castriotta! I really like your idea, I think it’s great and please count me in: I’d love to participate in the developing process of this project and to give my contribution within the Sound Design department. Have you maybe already produced some sketches and drawings of the settings, the masks and the lead character/s? Great one!! 🙂

    • Author
      Andrea Giuseppe 3 anni fa

      Ehi, I’ll really appreciate your help! Actually I’m trying contacting some Artist at Comic Academy and at Turin’s videogame school (Event Horizon) to find graphic help to start sketching the idea. If I’m lucky I’ll send update infos!

  3. Mercy 3 anni fa

    Such a great concept. Wish I could help but it’s not my area of expertise.

    • Author
      Andrea Giuseppe 3 anni fa

      Thank you very much! Just supporting, liking and sharing give me great help!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto

*

CONTATTACI!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

©2018 Jai Guru Deva The Creative Network _ P.I. 10943410018 _ PRIVACY _ COOKIES

Segui il Network dei Creativi sui social!

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Forgot your details?

oppure

Create Account